Arte Sacra, Amedeo Trivisonno - Itinerario 3

Itinerario n° 3: Campobasso, S. Giovanni in Galdo

A Campobasso, città che dette i natali ad Amedeo Trivisonno, vi sono molte sue opere nelle chiese, negli edifici pubblici e presso i privati.

Iniziamo il nostro itinerario dalla Cattedrale di Campobasso ove si possono ammirare numerose opere ad affresco ed una a tempera.

Nella cappella del SS. Sacramento è raffigurata l'Ultima Cena datata 1933. Sulla parete corrispondente all'ingresso della navata centrale si trovano due dipinti del 1933: in basso la Moltiplicazione dei pani e dei pesci ad affresco e, in alto, Cristo che consegna le chiavi a S. Pietro, a tempera. Nella Cappella del Rosario, in corrispondenza della navata sinistra, nel 1938, Trivisonno realizzò altri due affreschi. Quello a destra dell'altare rappresenta S. Domenico che istituisce il SS.. Rosario e quello a sinistra La Battaglia di Lepanto. Intorno agli anni trenta vi furono numerosi dibattiti sull'essenzialità della forma e la semplicità della prospettica di Giotto e Masaccio, che influenzarono sicuramente il Trivisonno negli affreschi del 1936 della Cappella del Convitto "M. Pagano" di Campobasso: l'Adorazione dei Magi, la Disputa coi Dottori del Tempio e la Crocifissione. Nel 1945 fu affidato l'incarico al Trivisonno di affrescare l'interno della chiesa S. Maria del Monte, nella quale sulle 2 pareti laterali progettò la rappresentazione dei quindici Misteri del Rosario, mentre sulla parete dell'entrata realizzò due scene riferite ai Fioretti di S. Francesco. Di recente le pitture della chiesa sono state restaurate da Andrea Cicchitti che ha riportato il colore allo stato originario. Nella medesima chiesa, sul lato destro c'è la statua di Padre Pio, dove si trova un altro dipinto di Trivisonno, del 1972. A km 12 da Campobasso a S. Giovanni in Galdo, nei pressi del Municipio è ubicata la parrocchiale dedicata a S. Germano di origine medioevale, più volte ristrutturata.

In questa chiesa Trivisonno nel 1949 dipinse ad affresco il catino absidale con la scena della Creazione del Mondo.